Your search results

Le ultime news dal mercato immobiliare

Sono certamente rassicuranti i dati presentati dall’Omi, il periodico Osservatorio dell’Agenzia delle Entrate, relativi al mercato immobiliare nel secondo trimestre 2021. Non può non passare inosservata, per esempio, la crescita del 73,4% degli acquisti di abitazioni su base annua. Superata però dagli scambi nel comparto terziario-commerciale, che registrano un +97,9% rispetto allo stesso periodo del 2020. E il trend fortemente positivo accompagna anche il settore produttivo (+85,4%) e quello agricolo (+88,1%). I numeri presentati sono certamente da contestualizzare, come sottolinea anche l’Omi. Questo perché lo stesso trimestre del 2020 fu segnato pesantemente dalle restrizioni anti-pandemiche, che unite alla successiva e graduale riapertura delle attività economiche, ha avuto un impatto significativo sulle compravendite immobiliari. La crescita del 2021 rimane tuttavia significativa se – scavalcando l’annus horribilis del 20210 – si confrontano i dati con il secondo trimestre del 2019: anche in questo caso le unità scambiate risultano in aumento (+26,1%). Il mercato immobiliare nelle maggiori città I dati dell’Agenzia delle Entrate relativi alle principali città italiane evidenziano la stessa tendenza positiva che si rileva su tutto il territorio nazionale: le transazioni segnano +54,6% rispetto allo stesso trimestre del 2020 e +13,9% rispetto allo stesso periodo del 2019, con oltre 11mila abitazioni acquistate in più. Genova e Roma sono le piazze in cui si osservano i maggiori rialzi delle compravendite, rispettivamente pari a +32,7% e +19,4%. Firenze, Palermo e Torino registrano una crescita più moderata ma comunque con tassi a due cifre. Rimangono, seppure in crescita, sotto il 10% i rialzi rispetto al 2019 di Milano, Napoli e Bologna. Una nota anche per quel che riguarda le pertinenze (cantine e soffitte): se a livello nazionale i volumi di compravendita sono quasi raddoppiati, nelle otto principali città i valori sono quasi triplicati. Infine, per quanto riguarda gli scambi di box e posti auto il tasso di crescita si attesta intorno al +56,5%. Il mercato immobiliare non residenziale Come già accennato, anche il comparto terziario-commerciale ha realizzato una forte crescita rispetto al relativo trimestre dell’anno precedente e un andamento positivo anche nel confronto con lo stesso periodo del 2019 (+34,2%). Più nel dettaglio, gli scambi di uffici e studi privati crescono del +81,5% (+24,7% rispetto al 2019), mentre quelli di negozi e laboratori del +94,2% (+19,6% rispetto al 2019). Bene anche le compravendite di depositi commerciali e autorimesse (+102,3% rispetto al 2020, +44,9% rispetto al 2019) e di capannoni e industrie (+85,4% rispetto al 2020, +28% rispetto al 2019) e il settore produttivo agricolo (+88,1% rispetto al 2020, +22,9% rispetto al 2019). MERCATO IMMOBILIAREVENDITA E ACQUISTO IMMOBILI Roma LUNICA IMMOBILIARE

MERCATO IMMOBILIARE: LE COMPRAVENDITE DI ABITAZIONI CR...

Fonte: Immobiliare.it Sono certamente rassicuranti i dati presentati dall’Omi, il periodico Osservatorio dell’Agenzia delle Entrate, relativi al mercato immobiliare nel secondo trimestre 2021. Non può non passare inosservata, per esempio, la crescita del 73,4% degli acquisti di abitazioni su base annua. Superata però dagli scambi nel comparto terziario-commerciale, che registrano un +97,9% rispetto allo stesso periodo del 2020. E il trend fortemente positivo accompagna anche il settore produttivo (+85,4%) e quello agricolo (+88,1%). I numeri presentati sono ...

Mutui a tasso fisso ai tempi del coronavirus: mai così...

Fonte: ilsole24ore Per il 2022 si arriverà vicini al record del 2019 e quest’anno si chiuderà intorno ai 260 miliardi. Ecco le anticipazioni dell’Outlook di Scenari Immobiliari La crisi prima economica e poi finanziaria innescata dal Coronavirus ha mandato al tappeto le Borse. Soprattutto nella prima fase (dal 19 febbraio al 23 marzo) quando i listini europei hanno perso in media il 40% e Wall ...
Real Estate Set 05, 2016 6.027 Continue Reading

Il mattone europeo festeggia e punta a 280 miliardi di...

Fonte: ilsole24ore C’è sentore di festa nel mattone globale. I mercati immobiliari internazionali corrono, in media, decisamente più dell'Italia, e quest’anno tutte le principali piazze europee stanno per chiudere in positivo, dimostrando che questo è un anno di forte rimbalzo dopo il periodo negativo del 2020. A tracciare i contorni dettagliati di questo quadro è l’0European Outlook 2022 che Scenari Immobiliari presenta ai decision maker del real ...

Compare Listings